WHITE SOUND MASTERING STUDIO

studio-v2_03

 

The White Sound Mastering Studio was created by the collaboration between Tommy Bianchi and Andrea Pellegrini (sound engineer of King Crimson and Gavin Harrison). This Studio is a “temple” of professional post-production of sound, in all its applications related to music.
The White Sound is an environment where coexist in perfect harmony two fundamental processes in a musical work flow: the mixing and mastering. We strongly supported the creation of a control room, which allows the perfect working of both processes, without technical and logistical compromises.

 

Il White Sound Mastering nasce dall’unione d’intenti e di forze fra Tommy Bianchi e Andrea Pellegrini (sound engineer), prevalentemente come uno studio professionale di post produzione del “suono” nelle sue applicazioni legate alla musica.
Il White Sound è un ambiente in cui convivono in perfetta simbiosi 2 processi fondamentali nella realizzazione di un lavoro musicale: il mixaggio e il mastering. Abbiamo fortemente voluto la realizzazione di una sala regia che permettesse il perfetto svolgimento senza compromessi tecnici e logistici di entrambe le cose.

The White Sound Mastering is a place where you can listen to music and living an extraordinary auditory experience, thanks to the choice of an high quality monitoring system and implementation of an appropriate acoustic design, studied by Francesco Rubenni, our acoustic consultant and designer of Rosso Fiorentino (high-end speakers). Spatiality, depth, stereo image, position of the instruments into the stereo image, sound levels, crystallinity, purity, detail, colors, shades, are a marked feature of how we listen to music at the White Sound Mastering Studio.

Our studio is designed to offer state of the art mastering services, delivered with the highest quality and technical preparation that make our work unique in the industry and position us on the same level as renowned international studios.We have set up a unique mastering environment equipped with a high end speakers system allowing all kind of audio signal processing through the usage of top class analogue outboards. We have a wide mastering experience, having worked with artists from different musical backgrounds: pop, rock, jazz, electronic as well as house, techno, dubstep and hip-hop.

L’amore per i suoni e la musica ha fatto sì che potesse esserci anche una convivenza con un altro tipo di processo, ovvero la pre-produzione e l’arrangiamento, attraverso l’immissione nel parco macchine di sintetizzatori,drum machine e strumenti vintage.

Il White Sound Mastering è prima di tutto però un luogo in cui si può ascoltare la musica vivendo un’esperienza uditiva e d’ascolto fuori dal comune, grazie alla scelta di un monitoraggio di altissima fascia qualitativa e alla realizzazione di un progetto acustico appropriato, studiato da Francesco Rubenni, nostro consulente acustico e progettista della Rosso Fiorentino (diffusori acustici di alta gamma).
Spazialità, profondità, immagine stereofonica, posizione degli strumenti nella stereofonia, piani sonori, cristallinità, purezza, dettaglio, colori, sfumature, sono una marcata caratteristica di come si ascolta la musica al White Sound.
Il White Sound Mastering è fornito delle migliori macchine presenti sul mercato per affrontare il mixaggio e il mastering di ogni genere musicale.
Tra i tantissimi nostri clienti vi sono artisti e label indipendenti, artisti e band che si autoproducono, produttori di grande importanza nazionale e le major discografiche.

StudioFoffo_WebHD-2

Equipment List

  • Eq’s: Maselec Mea-2 | Manley Massive Passive | Markaudio Blex | 2X SSL XR425
  • Dynamics Range Control: Maselec Mla-2 | Thermionic Culture – The Phoenix | Elysia – Xpressor | Manley – Vari Mu | Smart Research – C2 | 2X SSL – XR418 |  Ua Teletronix – LA2A | SSL G Buss Compressor | 2X Empirical – Labs Distressor
  • Analog Peak Limiter: Pendulum PL-2 | Maselec MPL-2
  • Preamps: Manley Vox Box | Sutera | FCF Audio
  • Harmonic Distortion: Thermionic Culture – The Culture Vulture (Mastering Plus)
  • Vintage: Binson Echorec | Davoli Stereo Compressor |  Studer Revox & TEAC Reel To Reel
  • Digital: TC Electronic System 6000 | Apogee Big Ben
  • Converters: Lavry Blue for AD/DA conversion |  Apogee DA16X | Avid| Motu
  • Software: ProTools HD 8.1.1 | Magix Seuoia 12
  • Instruments: DSI Evolver | DSI Prophet 08 | Nord Modular |  Nord Modular G2 | Nord Drum | Korg MS20 | Korg VC 10 Vocoder |  Elektron SID Station |  Elektron Drum Machine |  Roland SH 101 | Roland SH 09 |  Analog Solution Telemark |  Fender Rhodes MK1 | Vermona Piano
  • Speakers: Rosso Fiorentino –  Siena
  • Mastering Reference: Genelec 8040 | Auratone

BIOGRAPHY OF ACOUSTIC DESIGNER

Rubenni Francesco is member founder and designer of Rosso Fiorentino Electroacoustics, a company that produces high-end loudspeakers.
His interest in music began at the age of 13 years studying the drum. Than, interested in the sound engeenering, he has worked for years at a famous recording studio in Italy, the ‘Larione10’.
His academic background is in electroacoustic (degree in Audio Technology at the University of Salford, UK). Particular attention in these studies has been paid to the design of the speakers and the issues of the acoustics of enclosed spaces. 

BIOGRAFIA DEL PROGETTISTA

Francesco Rubenni è il fondatore e progettista della Rosso Fiorentino Electroacoustics, azienda che produce diffusori acustici di alta gamma.
Il suo interesse per la musica iniziò all’età di 13 anni studiando la batteria. Interessatosi successivamente alla tecnica del suono ha lavorato per anni presso un famoso studio di registrazione in Italia, il ‘Larione10’.
Il suo background accademico è in elettroacustica (laurea in Audio Technology presso l’università di Salford, UK). Particolare attenzione, all’interno di tali studi, è stata rivolta alla progettazione di diffusori e alle problematiche dell’acustica degli ambienti chiusi. Da sempre convinto della estrema qualità nella riproduzione del suono soprattutto in ambiente professionale ha progettato l’acustica dello studio White Sound Mastering del quale è rimasto consulente acustico.

THE ACOUSTIC PROJECT OF WHITE  SOUND MASTERING STUDIO

The criterion that has prevailed in the design of the acoustics of the WSM was to obtain a 3D sound, that is, to balance the presence and the absolute detail with proper spatiality. The basic concept was therefore to not have a room polarized between reflective area and absorbed area into the system as LEDE, but to have a more uniform, with a listening area (sweet spot) wide and is also compatible with a proper listening surround systems.
We then applied a mix of panels rather homogeneous absorbers and diffusers to soften and move temporally early reflections, to the benefit of a correct localization of the message loud and tonal neutrality. The ceiling was modeled by varying the inclination to redirect his early reflections, and have also been added to ‘clouds’ “panel absorbers and diffusers. For the treatment of modal resonances were used absorbers broad spectrum, obtained through the combined use of membrane systems, Helmholtz and panels in polyester fiber.

One of the peculiarities of the WSM is the use of monitors Rosso Fiorentino, Siena model, sophisticated broadband fully loaded suspension. This type of loading the woofer guarantees, if well designed, a very extended low frequency reproduction (curve less steep low-frequency response of reflex systems), crisp and well-controlled. These speakers are driven by a digital system Powersoft able to ensure a full reserve of energy and control. The result is a sound rich in detail, depth of sound levels and low frequency extension and clarity.

IL PROGETTO ACUSTICO DEL WHITE SOUND MASTERING STUDIO

Il criterio che ha prevalso nella progettazione dell’acustica del WSM è stato quello di poter mirare all’ottenimento di un suono “tridimensionale”, ossia di equilibrare la presenza e il dettaglio assoluto con una corretta spazialità. Il concetto di base è stato quindi quello di non avere una stanza polarizzata tra zona riflettente ed assorbente come nel sistema LEDE, ma di avere un ambiente più uniforme, con una zona di ascolto (sweet spot) ampia e compatibile anche con un corretto ascolto con sistemi surround.
Abbiamo quindi applicato un mix piuttosto omogeneo di pannelli assorbitori e diffusori per attenuare e spostare temporalmente le prime riflessioni, a vantaggio di una corretta localizzazione del messaggio sonoro e neutralità timbrica. Il soffitto è stato modellato variando la sua inclinazione per ridirigere le prime riflessioni, ed inoltre sono state aggiunte “nuvole'”di pannelli assorbitori e diffusori. Per il trattamento delle risonanze modali sono stati usati assorbitori a largo spettro, ottenuti attraverso l’uso combinato di sistemi a membrana, Helmholtz e pannelli in fibra di poliestere.

Una delle particolarità del WSM è rappresentata dall’utilizzo dei monitor Rosso Fiorentino, modello Siena, sofisticato sistema a larga banda interamente caricato in sospensione pneumatica. Questa tipologia di caricamento dei woofer garantisce, laddove ben progettata, una riproduzione delle basse frequenze molto estesa (curva di risposta in bassa frequenza meno ripida dei sistemi reflex), nitida e ben controllata. Questi diffusori sono pilotati da un sistema digitale Powersoft in grado di garantire una piena riserva di energia e controllo. Il risultato è un suono ricco di dettagli, profondità dei piani sonori ed estensione e nitidezza delle basse frequenze.

SIENA MASTERING REFERENCE

Le Siena sono un sistema di riferimento in sospensione pneumatica che impiega componenti di altissima qualità alloggiati in un cabinet studiato appositamente per raggiungere le migliori performances acustiche.

In breve alcune particolarità del sistema:

I woofer e il midrange sono montati con un sistema di smorzamento delle vibrazioni, consentendo un controllo ottimale delle vibrazioni della struttura, a vantaggio di una maggiore precisione dell’emissione sonora e di una riproduzione delle basse frequenze autorevole ma nitida e controllata.
L’ unità superiore è disaccoppiata da quella inferiore mediante l’inserimento tra le due parti di dischi di gel hi-tech che consentono al midrange e al tweeter di raggiungere livelli assoluti per chiarezza e naturalezza del suono.
Cabinet estremamente inerte. L’intero cabinet del diffusore è realizzato in fibra di legno ad alta densità rivestita internamente con uno strato di materiale resiliente. I pannelli frontali sono in alluminio di spessore di 10mm lavorato con macchine cnc. Il mirato impiego di materiali con proprietà meccaniche diverse, insieme ad una architettura di rinforzi interni asimmetrici, consente ai drivers di operare con la massima chiarezza e dinamicità riducendo le risonanze della struttura.

Tipologia

  • Sistema 3 vie con emissione frontale e caricamento del midrange e dei woofer in sospensione pneumatica
  • Amplificazione digitale con crossover passivo
  • Risposta in freq: 35 Hz – 100kHz
  • Altoparlanti: 2 x 8″ woofer membrana in alluminio
    1 x 6-1/2″ woofer con membrana in cellulosa e fibre di carbonio
    1 x 1-1/8″ tweeter a cupola morbidar
    1 x supertweeter a nastro
  • Cablaggio interno: Cavo multifilare in rame OFC placcato argento puro
  • Terminali: custom RF-BP01R in rame puro rodiato (100% Nickel free)
  • Cabinet: In fibra di legno ad alta densità rinforzato asimmetricamente
  • Rivestimento interno in materiale resiliente
  • Pannelli frontali da 10mm in alluminio spazzolato, anodizzato nero
  • Dimensioni (AxLxP): 118 x 43 x 44 cm

Lascia un commento